Viaggi

VIAGGIARE in mezzo alla natura, tra boschi, torrenti, valli e monti per imparare ad adattare il respiro ai propri passi, ad ascoltare la fatica del nostro corpo che nel cammino si rigenera, ma anche per fermarsi ad osservare la vita della natura, con le sue meraviglie, i suoi segreti, per imparare a sentirsi parte di essa, rispettandone i ritmi e la possente superiorità...

VIAGGIARE per conoscere città, borghi, fortezze, castelli, chiese e vecchie cascine, piccoli e grandi squarci di storia, per capire e analizzare come la presenza dell'uomo abbia inciso sul paesaggio...

VIAGGIARE per far volare la fantasia e l'immaginazione lungo le vie percorse da poeti, scrittori e viandanti cercando di cogliere le sensazioni che hanno ispirato le loro opere...

VIAGGIARE per scoprire lo “spirito del luogo”, ascoltando le storie e i personaggi che lì vivono da sempre...

VIAGGIARE per imparare a stare e a rapportarsi con gli altri, per socializzare, aiutandosi e supportandosi a vicenda, condividendo sforzi e risorse con il gruppo. È il gruppo che parte ed è il gruppo che arriva alla meta. INSIEME.



  • TREKKING del LUPO... con papà, mamma, nonni

    …tra Alpi Marittime e Mercantour Il Trekking del Lupo, definito comunemente percorso ad anello, attraversa ben due stati, Italia e Francia e altrettanti grandi parchi: quello delle Alpi Marittime e quello del Mercantour all’insegna di paesaggi davvero spettacolari ed itinerari d’eccezione sulle tracce del lupo. Durante questo percorso ci sarà la possibilità di esplorare da vicino i luoghi dove il lupo vive e seguire le sue orme. Questi, infatti, sono posti in cui i lupi non sono stati reintrodotti dall’uomo ma si sono ripopolati, dopo anni dalla loro scomparsa, in modo naturale in quanto, vers...

  • TUSCIA

    …tra arte, storia e natura La Tuscia Viterbese è un territorio incantevole ancora poco conosciuto quindi, per saperne di più ed avere idea di cosa si andrà a vedere, ecco alcune informazioni. Il territorio è molto vario: nella Tuscia ci sono due catene montuose, i Monti Cimini e i Monti Volsini, due laghi vulcanici, il Lago di Vico e il Lago di Bolsena, sorgenti di acque termali, foreste e faggete, una pianura denominata Maremma Laziale e una costa che giunge quasi fino all’Argentario. C’è la Tuscia Viterbese, ma con il nome Tuscia si indica un territorio piuttosto vasto che comprende parte de...

  • TREKKING del LUPO

    …tra Alpi Marittime e Mercantour Il Trekking del Lupo, definito comunemente percorso ad anello, attraversa ben due stati, Italia e Francia e altrettanti grandi parchi: quello delle Alpi Marittime e quello del Mercantour all’insegna di paesaggi davvero spettacolari ed itinerari d’eccezione sulle tracce del lupo. Durante questo percorso ci sarà la possibilità di esplorare da vicino i luoghi dove il lupo vive e seguire le sue orme. Questi, infatti, sono posti in cui i lupi non sono stati reintrodotti dall’uomo ma si sono ripopolati, dopo anni dalla loro scomparsa, in modo naturale in quanto, vers...

  • ALTO ADIGE

    …o Sud Tirolo Per quasi cinque secoli l'Alto Adige, in quanto parte della contea del Tirolo, fu sotto il dominio dell'impero asburgico fino a quando, al termine della Grande Guerra, fu annesso all'Italia. Seguirono il periodo dell'italianizzazione, portato avanti in epoca fascista, poi la cosiddetta "stagione delle bombe" e le rivendicazioni autonomiste. Nel 1972 entrò in vigore il secondo Statuto di autonomia dell'Alto Adige mentre è del 1992 la cosiddetta "quietanza liberatoria", cioè la consegna della dichiarazione di chiusura della vertenza da parte dell'Austria all'ONU. Oggi l'Alto Adige ...

  • GR 20 Sud in Corsica

    …la Grande Randonnée, parte Sud, da Conca a Vizzavona Un’ isola diversa dalle altre del Mediterraneo. Un paesaggio di montagne, fiumi, foreste. Si "fatica" tra paesaggi alpini e macchia mediterranea, bagnandosi nelle pozze dei torrenti, da un rifugio all'altro, senza dimenticare di assaggiare la zuppa corsa, la lonza, il formaggio che "cammina da solo"... Il GR 20 Sud attraversa il Parco Naturale della Corsica.

  • GRANDE ESCURSIONE APPENNINICA

    …la spina dorsale dell’Italia La Grande Escursione Appenninica ci porta sui monti del Centro Italia: un viaggio di scoperta che ritorna all’origine del nostro Paese, con un grande patrimonio immateriale di storie, leggende, miti e favole che non mancheranno di arricchire il viaggio.

  • CICLOPISTA del SOLE, il primo tratto

    Dal Brennero al Po C’è in programma in Italia, una pista ciclabile che misurerà più di 3000 chilometri. Taglia il Paese dal Nord al Sud, e percorrerla sarà un vero spettacolo per cicloturisti di ogni dove: è la CPS, la Ciclopista del Sole, ed è un progetto della FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta. Per la verità, la Ciclopista del Sole fa parte di un itinerario ben più lungo, l’EuroVelo 7, che collega tra loro Malta e Capo Nord (Norvegia): i due percorsi si incontrano in provincia di Bolzano, nei pressi della diga del lago di Fortezza, e scendono poi verso il lago di Garda, Ma...

  • GR 20 Nord in Corsica

    …la Grande Randonnee da Vizzavona a Calenzana… una mazzata! Il GR 20 Nord è la parte più difficile della Randonnee; pur essendo sempre “camminabile” l’ambiente severo ed alcuni passaggi ne fanno un trek per esperti. Una opportunità per misurarsi con le fatiche, con i silenzi e le atmosfere della natura primordiale. Un trek per guardare a fondo anche dentro se stessi.  

  • Il CAMMINO di DANTE

    …l’esilio del sommo Poeta Il Cammino di Dante è un itinerario ad anello tra la Romagna ed il Casentino che ripercorre l’ideale percorso che Dante Alighieri compì agli inizi del XII secolo tra le città di Ravenna e Firenze ed il cui tracciato si sviluppa lontano dalla strada asfaltata e lungo antichi sentieri “in cresta” di origine etrusco-romana. Il Cammino ha come estremi del percorso la Tomba di Dante a Ravenna, punto d’inizio del percorso, ed il Museo Casa di Dante a Firenze e attraversa in gran parte i luoghi dell’esilio dantesco e che il poeta ha raccontato in molti dei passi della Divina...

  • TOSCANA SUD

    …Maremma maiala La Toscana è mare, montagna, campagna, terme e arte…prolifica di ispirazioni artistiche ed enogastronomiche d'eccezione grazie alla fitta rete di Strade del Gusto sparse nel territorio e di capolavori di forte richiamo internazionale, Il mare si pregia della presenza delle sette isole-gioiello dell'Arcipelago Toscano (Elba, Isola del Giglio, Montecristo, Capraia, Pianosa, Giannutri e Gorgona), delle spiagge della Maremma, della riviera apuana e dell'Argentario; la natura esplode rigogliosa nel Mugello, in Versilia, in Vallombrosa, sull'Appennino dove spicca l'Abetone e tra le A...

  • TIRRENO-ADRIATICO-TIRRENO

    …andata e ritorno Alla scoperta dell’Italia più autentica attraverso tre regioni che collegano due mari. Lungo strade secondarie si pedala tra borghi, campagne, montagne…

  • ALTA VIA 4 delle DOLOMITI

    …da San Candido a Pieve di Cadore L'Alta Via delle Dolomiti n. 4, denominata "di Grohmann", è dedicata all'alpinista austriaco Paul Grohmann che a metà dell'800 scalò per primo alcune delle più importanti vette dolomitiche, quali i Tre Scarperi, la Croda dei Baranci, la Cima Grande di Lavaredo, il Cristallo, il Sorapiss e l'Antelao, e collega la zona delle Tre Cime con il bellunese. Punto di partenza è San Candido e di arrivo Pieve di Cadore. Questa traversata, svillupata lungo percorso di circa 85 km, percoribbili in 6 tappe, si addentra nelle alte montagne delle Dolomiti attraverso sentieri ...

  • VIA FRANCIGENA in Valle d'Aosta... con mamma, papà, nonni

    …cammino di fede Percorrere a piedi le tappe della Via Francigena in Valle d’Aosta significa camminare tra borghi antichi e splendidi castelli, suggestive chiese e importanti vestigia dell’epoca romana, sempre circondati dal profilo delle Alpi. Lungo il percorso si incontrano anche numerose zone di coltura di vigneti pregiati (a Nus, Chambave, Arnad e Donnas) e località celebri per i prodotti DOP come il prosciutto di Bosses e il lardo di Arnad.

  • MAGNA VIA FRANCIGENA

    …da Palermo ad Agrigento La Magna Via Francigena non è semplicemente un viaggio, ma un vero e proprio percorso di scoperta che, come un fiore, si apre lentamente per rivelare il suo cuore vibrante. Dai centri artistici e archeologici della costa, ci si addentra fra i villaggi dell'interno, attraverso uno degli ultimi itinerari di frontiera.