Viaggi

VIAGGIARE in mezzo alla natura, tra boschi, torrenti, valli e monti per imparare ad adattare il respiro ai propri passi, ad ascoltare la fatica del nostro corpo che nel cammino si rigenera, ma anche per fermarsi ad osservare la vita della natura, con le sue meraviglie, i suoi segreti, per imparare a sentirsi parte di essa, rispettandone i ritmi e la possente superiorità...

VIAGGIARE per conoscere città, borghi, fortezze, castelli, chiese e vecchie cascine, piccoli e grandi squarci di storia, per capire e analizzare come la presenza dell'uomo abbia inciso sul paesaggio...

VIAGGIARE per far volare la fantasia e l'immaginazione lungo le vie percorse da poeti, scrittori e viandanti cercando di cogliere le sensazioni che hanno ispirato le loro opere...

VIAGGIARE per scoprire lo “spirito del luogo”, ascoltando le storie e i personaggi che lì vivono da sempre...

VIAGGIARE per imparare a stare e a rapportarsi con gli altri, per socializzare, aiutandosi e supportandosi a vicenda, condividendo sforzi e risorse con il gruppo. È il gruppo che parte ed è il gruppo che arriva alla meta. INSIEME.



  • ALTA 1 delle DOLOMITI

    …la Via Classica   L’Alta Via delle Dolomiti n. 1 collega il Lago di Braies con Belluno. Attraversando il cuore delle Dolomiti, nella loro parte centrale, dalla Pusteria alle soglie della pianura veneta, passando fra le Dolomiti di Braies, di Cortina d'Ampezzo, della Val di Zoldo, dell'Agordino e di Belluno, questo itinerario escursionistico offre meravigliosi paesaggi e forti emozioni.

  • CORNOVAGLIA

    …la terra di Re Artù Piccole insenature, spiagge, scogliere scoscese… ma anche campagna ondulata, boschi di querce e deserte brughiere.... Da un villaggio all’altro si seguono le tracce dei santi celti e di re Artù, dei vecchi minatori e della gente che in ogni tempo è avventurata attraverso le acque sconfinate dell’oceano. La storia della Cornovaglia cominciò con le popolazioni pre-romane, che includevano individui di lingua celtica, che si sarebbero sviluppate nel brittonico e nella cornico. Dopo un periodo di dominazione romana, la Cornovaglia tornò indipendente sotto la guida di capi celti...

  • IL CAMMINO DI SANTIAGO a piedi da O’ Cebreiro

    …150 km da O’ Cebreiro a Santiago di Compostela Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa sensazione verrà fuori. La cosa ...

  • INDIAN COUNTRY

    “Se voi uomini bianchi non foste mai arrivati, questo paese sarebbe ancora com'era un tempo. Tutto avrebbe conservato la purezza originaria. Voi l'avete definito 'selvaggio', ma in realtà non lo era. Era libero. Gli animali non sono selvaggi; sono solamente liberi. Anche noi lo eravamo prima del vostro arrivo. Voi ci avete trattati come selvaggi, ci avete chiamati barbari, incivili. Ma noi, eravamo solo liberi!” (Capo Leon Shenandoah, Onondaga) “Io nacqui nella prateria dove il vento soffiava liberamente e dove non c'era nulla a bloccare la luce del sole. Io nacqui dove non c'erano recinti e d...

  • IL LAGO DI COSTANZA

    …dove nasce il Reno Il lago di Costanza è un percorso ideale per i ciclisti grazie alla bellezza del paesaggio. Il periplo completo del lago attraversa tre stati (Svizzera, Germania e Austria); non ci sono praticamente rilievi. Lungo il tragitto si incontrano alcune splendide isole e penisole collegate alla costa da ponti e quindi facilmente accessibili anche alle biciclette: Mainau, Reichenau e Lindau, su cui sorge il nucleo dell'omonimo villaggio.

  • GR 20 Sud

    …la Grande Randonnée, parte Sud, da Conca a Vizzavona Un’ isola diversa dalle altre del Mediterraneo. Un paesaggio di montagne, fiumi, foreste. Si "fatica" tra paesaggi alpini e macchia mediterranea, bagnandosi nelle pozze dei torrenti, da un rifugio all'altro, senza dimenticare di assaggiare la zuppa corsa, la lonza, il formaggio che "cammina da solo"... Il GR 20 Sud attraversa il Parco Naturale della Corsica.

  • IL CAMMINO DI SANTIAGO a piedi da Leon

    …300 km da Leon a Santiago di Compostela Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa sensazione verrà fuori. La cosa più bel...

  • Lungo il DANUBIO AUSTRIACO in bici

    …da Passau a Vienna Il Danubio tocca mille luoghi e mille paesi con genti diverse… Il Danubio “è” la storia d’Europa. Si passerà per borghi medievali e grandi città, per cercare di capire l’atmosfera magica di Melk con l’abbazia che ha dato spunto ad Eco per “Il nome della rosa”, di Linz, di Passau la città dei tre fiumi, delle gole della Wachau… ed infine là, in fondo, Vienna, culla di ciò che è stato, è ciò che sarà.

  • THE ROCKY MOUNTAINS

    …da Yellowstone a Glacier Park  Un viaggio nel cuore dell’america ai piedi delle Montagne Rocciose. Ovviamente siamo qui anche e soprattutto per il Parco di Yellowstone, uno dei più famosi al mondo. Qui la roccia, modificata dall'erosione fluviale, mette a nudo faglie di un forte colore giallo, che danno il nome al Parco. Le caratteristiche più pubblicizzate di Yellowstone sono le sorgenti calde, i geyser, le pozze di fango e le fumarole, che probabilmente si trovano qui perché si tratta di uno dei punti più vicini al centro della Terra. Il Glacier Park è invece un Parco di alta montagna con v...

  • FORESTA NERA

    …in Foresta Nera La “Deutsche Uhrenstrasse” è un itinerario circolare che parte e si conclude a Villingen-Schwenningen, dopo aver attraversato il più bel paesaggio della Foresta Nera e della Baar. E' caratterizzato, natural­mente, dalla presenza di fabbriche e musei che segnano la vita e raccontano la storia dell'orologio a cucù. L'itinerario si snoda tra le caratteristiche case della Foresta Nera, con i tetti spioventi, i ruscelli limpidi dove si pescano le trote, i verdi prati ed i boschi, dove appunto si trovano le cittadine, tutte stazioni climatiche o luoghi di riposo, che hanno legato il...

  • FORESTA NERA,,, Mittelweg

    ... da Pforzheima a Basel La Foresta Nera è sinonimo di luoghi bui, inaccessibili… prova ne sono le sterminate abetaie perse fra i monti, le profonde gole scavate nei graniti e i laghi dalle acque immobili. Qui so­no concentrati notevoli fenomeni naturali: a pochi chi­lometri di distanza si trovano le sorgenti del Danubio e la foce del Reno. Ci si muove a proprio agio lungo i numerosi sentieri ben segnati. L'immensa foresta cessa di intimorire per trasformarsi in una espe­rienza facile e, al tempo stesso, di enorme suggestione.

  • GR 20 Nord

    …la Grande Randonnee da Vizzavona a Calenzana… una mazzata!  Il GR 20 Nord è la parte più difficile della Randonnee; pur essendo sempre “camminabile” l’ambiente severo ed alcuni passaggi ne fanno un trek per esperti. Una opportunità per misurarsi con le fatiche, con i silenzi e le atmosfere della natura primordiale. Un trek per guardare a fondo anche dentro se stessi.

  • GRECIA... TERRA del MITO

    nella Terra del Mito… Ellade…nell’antichità, nome dapprima di una regione della Tessaglia meridionale, poi anche dei popoli abitanti più a S. Già nel 6° sec. a.C. per E. s’intendeva tutta la Grecia e con il nome di Elleni i Greci chiamavano sé stessi nel loro complesso. Al tempo di Erodoto (5° sec.) è già netta la distinzione tra Elleni e barbari e un secolo dopo di lui Elleni significa non più soltanto una comunità nazionale bensì una comunità di cultura. In tal modo poterono considerarsi Elleni i Macedoni e nell’Egitto tolemaico tutti coloro che prendevano parte alla vita del ginnasio. Nel c...