Viaggi

VIAGGIARE in mezzo alla natura, tra boschi, torrenti, valli e monti per imparare ad adattare il respiro ai propri passi, ad ascoltare la fatica del nostro corpo che nel cammino si rigenera, ma anche per fermarsi ad osservare la vita della natura, con le sue meraviglie, i suoi segreti, per imparare a sentirsi parte di essa, rispettandone i ritmi e la possente superiorità...

VIAGGIARE per conoscere città, borghi, fortezze, castelli, chiese e vecchie cascine, piccoli e grandi squarci di storia, per capire e analizzare come la presenza dell'uomo abbia inciso sul paesaggio...

VIAGGIARE per far volare la fantasia e l'immaginazione lungo le vie percorse da poeti, scrittori e viandanti cercando di cogliere le sensazioni che hanno ispirato le loro opere...

VIAGGIARE per scoprire lo “spirito del luogo”, ascoltando le storie e i personaggi che lì vivono da sempre...

VIAGGIARE per imparare a stare e a rapportarsi con gli altri, per socializzare, aiutandosi e supportandosi a vicenda, condividendo sforzi e risorse con il gruppo. È il gruppo che parte ed è il gruppo che arriva alla meta. INSIEME.



  • TREKKING del LUPO... per chi ha finito la 1° e la 2° media

    …Alpi Marittime e Mercantour Il Trekking del Lupo, definito comunemente percorso ad anello, attraversa ben due stati, Italia e Francia e altrettanti grandi parchi: quello delle Alpi Marittime e quello del Mercantour all’insegna di paesaggi davvero spettacolari ed itinerari d’eccezione sulle tracce del lupo. Durante questo percorso ci sarà la possibilità di esplorare da vicino i luoghi dove il lupo vive e seguire le sue orme. Questi, infatti, sono posti in cui i lupi non sono stati reintrodotti dall’uomo ma si sono ripopolati, dopo anni dalla loro scomparsa, in modo naturale in quanto, verso l’...

  • INDIAN COUNTRY... Utah, Colorado, New Mexico, Arizona

    Viaggio nella cultura Anazasi, Hopi, Zuni, Navajos… “Se voi uomini bianchi non foste mai arrivati, questo paese sarebbe ancora com'era un tempo. Tutto avrebbe conservato la purezza originaria. Voi l'avete definito 'selvaggio', ma in realtà non lo era. Era libero. Gli animali non sono selvaggi; sono solamente liberi. Anche noi lo eravamo prima del vostro arrivo. Voi ci avete trattati come selvaggi, ci avete chiamati barbari, incivili. Ma noi, eravamo solo liberi!” (Capo Leon Shenandoah, Onondaga) “Io nacqui nella prateria dove il vento soffiava liberamente e dove non c'era nulla a bloccare la l...

  • A SANTIAGO da O'CEBREIRO a piedi ...ultimi 150 km per ragazzi in gamba

    …150 km da O’ Cebreiro a Santiago di Compostela, un ‘esperienza indimenticabile Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa ...

  • CORNOVAGLIA

    …la terra di Re Artù Piccole insenature, spiagge, scogliere scoscese… ma anche campagna ondulata, boschi di querce e deserte brughiere.... Da un villaggio all’altro si seguono le tracce dei santi celti e di re Artù, dei vecchi minatori e della gente che in ogni tempo è avventurata attraverso le acque sconfinate dell’oceano. La storia della Cornovaglia cominciò con le popolazioni pre-romane, che includevano individui di lingua celtica, che si sarebbero sviluppate nel brittonico e nella cornico. Dopo un periodo di dominazione romana, la Cornovaglia tornò indipendente sotto la guida di capi celti...

  • MARE e MONTI Nord in Corsica

    …da Calvi a Cargese Questo itinerario si snoda tra costa e quote di poco superiori ai 1000 metri, toccando gli ambienti più belli della costa nord-occidentale. Il mare e le montagne sono presenti insieme. Il tracciato del trekking si trova quasi interamente all'interno del Parco naturale regionale che esiste dal 1971 con il doppio intento di proteggere il territorio e favorire lo sviluppo di un'economia rurale legata a un turismo rispettoso dell'ambiente.

  • FORESTA NERA a piedi... per ragazzi in gamba

    …alla ricerca di gnomi, fate e valchirie L'itinerario si snoda tra le caratteristiche case della Foresta Nera, con i tetti spioventi, i ruscelli limpidi dove si pescano le trote, i verdi prati ed i boschi, dove appunto si trovano le cittadine, tutte stazioni climatiche o luoghi di riposo, che hanno legato il loro nome al "cucù”. Ma la Foresta Nera è molto altro e noi cercheremo di scoprirla più possibile, andando alla ricerca di gnomi e fate… Abetaie, profonde gole, laghi dalle acque scure dove l’uomo ha intrecciato legami con la natura sempre all’insegna di un rispetto estremo. Friburgo è la ...

  • CAMMINO di SANTIAGO a piedi da O'Cebreiro... dal 19 luglio

    Santiago el Mayor L'apostolo, che la tradizione cristiana chiama Santiago il Maggiore, era uno dei due figli di Zebedeo e Salomé; suo fratello fu Giovanni l'Evangelista, anche lui apostolo. Invitato da Gesù "assieme a suo fratello e subito dopo Pietro e Andrea- a diventare “pescatore di uomini", fu uno degli apostoli che ebbe un rapporto più intimo e vicino con il figlio di Dio. Lo accompagnò nei primi giorni della diffusione della parola; rimase presente sul Monte degli Olivi ricevendo dalle labbra di Gesù l'annuncio della distruzione del tempio di Gerusalemme, della completa rovina della cit...

  • CAMMINO di SANTIAGO a piedi da O'Cebreiro... ultimi 150 km

    …150 km da O’ Cebreiro a Santiago di Compostela Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa sensazione verrà fuori. La cosa ...

  • DOLOMITI ALTA VIA 1

    …la Via Classica L’Alta Via delle Dolomiti n. 1 collega il Lago di Braies con Belluno. Attraversando il cuore delle Dolomiti, nella loro parte centrale, dalla Pusteria alle soglie della pianura veneta, passando fra le Dolomiti di Braies, di Cortina d'Ampezzo, della Val di Zoldo, dell'Agordino e di Belluno, questo itinerario escursionistico offre meravigliosi paesaggi e forti emozioni.

  • BRETAGNA

    …tra mito, storia, leggenda e…fumetto La natura, il paesaggio insolito fatto di scogliere, piccole baie, promontori, la presenza di zone protette come Ploumanac’h, la riserva ornitologica di Cap Sizun, il Parco d’Armorique, le numerose “enclos parrocchiali” rendono questo viaggio particolarmente interessante. Ci sposteremo in lungo e in largo, senza fretta sperando di incontrare Asterix ed Obelix impegnati nella ricerca di legionari romani da bastonare…

  • GR 20 SUD in Corsica

    …la Grande Randonnée, parte Sud, da Conca a Vizzavona Un’ isola diversa dalle altre del Mediterraneo. Un paesaggio di montagne, fiumi, foreste. Si "fatica" tra paesaggi alpini e macchia mediterranea, bagnandosi nelle pozze dei torrenti, da un rifugio all'altro, senza dimenticare di assaggiare la zuppa corsa, la lonza, il formaggio che "cammina da solo"... Il GR 20 Sud attraversa il Parco Naturale della Corsica.

  • Lungo il DANUBIO TEDESCO... da Donaueschingen a Passau

    …la prima parte del Grande Fiume, dalle sorgenti a Passau Il Danubio è uno dei fiumi più lunghi e suggestivi d'Europa. Un viaggio dalla fonte del Danubio, in Foresta Nera, fino a Passau, la "città su tre fiumi", si trasforma in un indimenticabile viaggio lungo le acque del primo quarto dei suoi oltre 2.800 kilometri.

  • CICLOPISTA del SOLE... per ragazzi in gamba

    …dal Brennero al Po, dalle Alpi alla Pianura C’è in programma in Italia, una pista ciclabile che misurerà più di 3000 chilometri. Taglia il Paese dal Nord al Sud, e percorrerla sarà un vero spettacolo: la Ciclopista del Sole, un progetto della FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta. La Ciclopista del Sole fa parte di un itinerario ben più lungo, l’EuroVelo 7, che collega tra loro Malta e Capo Nord (Norvegia): i due percorsi si incontrano in provincia di Bolzano, nei pressi della diga del lago di Fortezza, e scendono poi verso il lago di Garda, Mantova, Bologna, l’Appennino Tosco-...

  • The TRAIL of the GREAT BEAR... Alberta, British Columbia

    Bannf e Jasper Park… Il tratto delle Montagne Rocciose che va da Banff a Jasper è comprende due Parchi Nazionali: quello di Banff e quello di Jasper. Foreste di conifere, ghiacciai, laghi, fiumi, diverse specie di mammiferi ed una miriade di tipi di uccelli sono le perle preziose di questo angolo di mondo. Un itinerario lungo le Montagne Rocciose accompagnati da capre di montagna, moose e duck… La Icefields Parkway si dirige a nord nel cuore delle Canadian Rocky Mountains fino all'Athabasca Glacier, prima di entrare nel multiforme territorio del Parco Nazionale di Jasper, ricco di laghi turche...

  • GR 20 NORD in Corsica..

    …la Grande Randonnee da Vizzavona a Calenzana… una mazzata! Il GR 20 Nord è la parte più difficile della Randonnee; pur essendo sempre “camminabile” l’ambiente severo ed alcuni passaggi ne fanno un trek per esperti. Una opportunità per misurarsi con le fatiche, con i silenzi e le atmosfere della natura primordiale. Un trek per guardare a fondo anche dentro se stessi.

  • A SANTIAGO a piedi da LEON... ultimi 300 km

    …300 km da Leon a Santiago di Compostela Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa sensazione verrà fuori. La cosa più bel...

  • CAMMINO di SANTIAGO a piedi da Leon... dal 29 luglio

    Gli itinerari verso Santiago di Compostela La maggior parte dei pellegrini arriva a Santiago attraverso il denominato "Cammino Francese", però esistono altri sei itinerari storici attraverso i quali è possibile fare il cammino santo. La via francese è la più transitata e la più promozionata, entra in Spagna da Roncesvalles e Sompot, nei Pirenei ed attraversa le comunità autonome di Aragona, Navarra, La Rioja, Castiglia e León e Galizia. Il secondo itinerario noto è quello del "Cammino Nord". Entra in Galizia da Ribadeo, dalla costa, e da A Fonsagrada, dall'interno, una volta percorsa la costa ...

  • CAMMINO di SANTIAGO in bici... dal 30 luglio

    Polvo, barro, sol y lluvia (scritta su un muro lungo il cammino, all'entrata di Najera, Rioja) Polvere, fango, sole e pioggia è il cammino di Santiago migliaia di pellegrini e più di un milione di anni. Pellegrino, chi ti chiama? quale forza oscura ti attrae? Non è il cammino delle stelle né le grandi cattedrali. Non è la potenza della Navarra né il vino della Rioja né i frutti di mari della Galizia né le campagne della Castilla. Pellegrino, chi ti chiama? Quale forma oscura ti attrae? Non sono le persone del cammino né le usanze della campagna. Non è la storia e la cultura, né il gallo della ...

  • Lungo il DANUBIO AUSTRIACO... da Passau a Vienna

    …da Passau a Vienna passando dalla Wachau Il Danubio tocca mille luoghi e mille paesi con genti diverse… Il Danubio “è” la storia d’Europa. Si passerà per borghi medievali e grandi città, per cercare di capire l’atmosfera magica di Melk con l’abbazia che ha dato spunto ad Eco per “Il nome della rosa”, di Linz, di Passau la città dei tre fiumi, delle gole della Wachau… ed infine là, in fondo, Vienna, culla di ciò che è stato, è ciò che sarà.

  • TREKKING del LUPO... con mamma. papà, nonni

    …tra Alpi Marittime e Mercantour Il Trekking del Lupo, definito comunemente percorso ad anello, attraversa ben due stati, Italia e Francia e altrettanti grandi parchi: quello delle Alpi Marittime e quello del Mercantour all’insegna di paesaggi davvero spettacolari ed itinerari d’eccezione sulle tracce del lupo. Durante questo percorso ci sarà la possibilità di esplorare da vicino i luoghi dove il lupo vive e seguire le sue orme. Questi, infatti, sono posti in cui i lupi non sono stati reintrodotti dall’uomo ma si sono ripopolati, dopo anni dalla loro scomparsa, in modo naturale in quanto, vers...

  • CAMMINO di SANTIAGO a piedi da O'Cebreiro... ultimi 150 km

    ...150 km da O’ Cebreiro a Santiago di Compostela Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa sensazione verrà fuori. La cos...

  • DOLOMITI ALTA VIA 2

    …la Via delle Leggende L’Alta Via delle Dolomiti n. 2 è conosciuta come “La Via delle leggende”, poichè percorre i luoghi resi famosi da antiche favole: dalle rupi fantastiche delle Odle, mitico regno dei personaggi delle saghe ladine, alle remote ed alte conche glaciali delle Vette Feltrine, che la fantasia popolare ha popolato nei secoli di diavoli, streghe ed orchi.  

  • CAMMINO di SANTIAGO a piedi da O'Cebreiro... dal 2 agosto

    Vestiario del pellegrino All'inizio, i pellegrini si vestivano come gli altri viaggiatori. Poco a poco, però il vestiario è stato adattato alle esigenze: un cappotto corto per non intralciare il movimento delle gambe, una mantellina o pellegrina di pelle per proteggersi dal freddo e dalla pioggia, un cappello rotondo a larghe tese e un bordone (bastone) più alto della testa, con la punta di ferro, al quale si appendeva una zucca che serviva da fiaschetta. Al ritorno, il pellegrino conservava i vestiti, il cappello e il bastone per ricordo, esempio per i suoi discendenti, oppure li donava alla ...

  • GR 20 SUD Corsica

    …la Grande Randonnée, parte Sud, da Conca a Vizzavona Un’ isola diversa dalle altre del Mediterraneo. Un paesaggio di montagne, fiumi, foreste. Si "fatica" tra paesaggi alpini e macchia mediterranea, bagnandosi nelle pozze dei torrenti, da un rifugio all'altro, senza dimenticare di assaggiare la zuppa corsa, la lonza, il formaggio che "cammina da solo"... Il GR 20 Sud attraversa il Parco Naturale della Corsica.

  • FORESTA NERA a piedi... con mamma, papà, nonni

    …alla ricerca di gnomi, fate e valchirie L'itinerario si snoda tra le caratteristiche case della Foresta Nera, con i tetti spioventi, i ruscelli limpidi dove si pescano le trote, i verdi prati ed i boschi, dove appunto si trovano le cittadine, tutte stazioni climatiche o luoghi di riposo, che hanno legato il loro nome al "cucù”. Ma la Foresta Nera è molto altro e noi cercheremo di scoprirla più possibile, andando alla ricerca di gnomi e fate… Abetaie, profonde gole, laghi dalle acque scure dove l’uomo ha intrecciato legami con la natura sempre all’insegna di un rispetto estremo. Friburgo è la ...

  • IRLANDA

    Alla ricerca di fate, folletti e gnomi… Aria pura, ambiente sano e pulito, montagne dolci. Corsi d’acqua che sembrano raccontare storie di folletti e fate… fragorose onde oceaniche… e tutto intorno una costante: il colore verde. Piccoli villaggi ci attendono durante il viaggio e in questi piccoli villaggi, piccoli pub dove bere GRANDI boccali di Guinness… Come scrisse qualcuno, il primo sorso di birra ha un gusto speciale che non si dimentica.

  • Lungo il DANUBIO... in terra slava

    Nelle terre slave... A nord di Budapest, il Danubio, che scorre da ovest ad est, svolta bruscamente verso sud. La meravigliosa cornice che offre quest'ansa ha sedotto moltissimi re ungheresi, ancor prima di attirare i turisti. Esztergom, a 67 km da Budapest, fu la capitale dell'Ungheria fino al 1241 (data dell'invasione mongola). La città resta ancora oggi il centro spirituale della chiesa ungherese.

  • GR 20 NORD in Corsica

    …la Grande Randonnee da Vizzavona a Calenzana… una mazzata! Il GR 20 Nord è la parte più difficile della Randonnee; pur essendo sempre “camminabile” l’ambiente severo ed alcuni passaggi ne fanno un trek per esperti. Una opportunità per misurarsi con le fatiche, con i silenzi e le atmosfere della natura primordiale. Un trek per guardare a fondo anche dentro se stessi.

  • DANUBIO AUSTRIACO in bici... con mamma, papà, nonni

    …da Passau a Vienna Il Danubio tocca mille luoghi e mille paesi con genti diverse… Il Danubio “è” la storia d’Europa. Si pedalerà lungo le sponde del grande fiume per toccare borghi ancora con aspetto medievale e grandi città, per cercare di capire l’atmosfera magica di Melk con l’abbazia che ha dato spunto ad Eco per “Il nome della rosa”, di Linz, di Passau la città dei tre fiumi, delle gole della Wachau… ed infine là, in fondo, Vienna, culla di ciò che è stato, è ciò che sarà.

  • Lungo la MOSELLA e il RENO... da Metz a Bingen

    …di villaggio in villaggio, di calice in calice  I vigneti della valle della Mosella e del Reno producono vini bianchi, secchi, leggeri e dal sapore delicato. La qualità di questo vino è dovuta al Riesling, il vitigno dominante, al terreno scistoso e a una vendemmia molto tardiva, solitamente a fine novembre. Le coltivazioni sono situate sulle pendici dei colli orientati a sud, sud-ovest e sud-est per sfruttare al meglio il calore del sole.

  • CAMMINO di SANTIAGO a piedi... con mamma, papà, nonni

    …150 km da O’ Cebreiro a Santiago di Compostela, un ‘esperienza indimenticabile Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa ...

  • CAMMINO di SANTIAGO a piedi da O'Cebreiro... dal 16 agosto

    UN PO’ DI STORIA San Giacomo predica in Galizia. Torna in Palestina e muore decapitato da Erode Agrippa nel 42 o 44. Teodoro ed Anastasio rubano il corpo ed in barca lo portano ad Iria Flavia. Seppelliscono il corpo nell’entroterra con su un’arca… Ci si dimentica della tomba. Nel 700 invasione araba della spagna. Regni del nord della spagna non invasi a causa del terreno ostico guerreggiano tra loro. Nell’813 eremita Pelayo  ogni notte vede una stella sopra un campo (compostela). In sogno l’apostolo gli dice di scavare. Pelayo informa Teodomiro Vescovo della zona. Si riscopre la tomba dell’apo...

  • Lungo l'ELBA... confine "storico"

    …dove si fermarono le due grandi armate Percorrendo questa pista ciclabile dal sud al nord si parte dalla "Svizzera sassone" con il bizzarro spettacolo offerto dalle millenarie formazioni rocciose dell'Elbsandsteingebirge. Dopo Prina si apre uno scenario fiabesco, nel quale i castelli sembrano susseguirsi l’uno dietro l’altro come in un paesaggio da favola. Una volta raggiunto l'Elbwiesen, vale la pena sostare brevemente lungo le rive del fiume per poi ripartire con più energie.

  • Da O'CEBREIRO a SANTIAGO a piedi ...ultimi 150 km

    …150 km da O’ Cebreiro a Santiago di Compostela Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa sensazione verrà fuori. La cosa ...

  • CAMMINO di SANTIAGO a piedi da Leon... dal 18 agosto

    I pellegrini nella Cattedrale Il fine per realizzare il Cammino di Santiago è quello di arrivare alla Cattedrale di Compostela e venerare l'Apostolo Martire. Una volta raggiunto il loro destino i pellegrini oltre a compiere la loro missione spirituale possono ammirare uno dei centri più importanti d’arte sacra, pieni di numerosi angoli di eccezionale bellezza, alcuni di singolare importanza. La Porta Santa, che si apre solo nell’Anno Santo, questo è, quando la festività di Santiago è di domenica. È nella testata, nella parte opposta alla piazza dell'Obradoiro e ha elementi di quello che era il...

  • A SANTIAGO da LEON a piedi... ultimi 300 km

    …300 km da Leon a Santiago di Compostela Cos’è il “Cammino”? Potremmo dire semplicemente che è il percorrere la strada che porta alla tomba di San Giacomo e che, in oltre un millennio, ha fatto milioni di persone. Il “Cammino” deve essere fatto a piedi, in bicicletta, a cavallo… qualcuno lo fa anche in auto, ma è evidentemente un’altra cosa. Il “Cammino” non è, né dovrebbe essere, interpretato come un percorso codificato, una corsa competitiva, un puro itinerario turistico. Il “Cammino” è qualcosa di più e, sicuramente, una volta lungo il percorso questa sensazione verrà fuori. La cosa più bel...

  • GR 20 SUD in Corsica...

    …la Grande Randonnée, parte Sud, da Conca a Vizzavona Un’ isola diversa dalle altre del Mediterraneo. Un paesaggio di montagne, fiumi, foreste. Si "fatica" tra paesaggi alpini e macchia mediterranea, bagnandosi nelle pozze dei torrenti, da un rifugio all'altro, senza dimenticare di assaggiare la zuppa corsa, la lonza, il formaggio che "cammina da solo"... Il GR 20 Sud attraversa il Parco Naturale della Corsica.

  • SCOZIA

    Wallace, la brughiera… Rob Roy, whisky… … dai territori “tragici” dove gli Scoti hanno difeso la loro terra dagli odiati inglesi, ai paesaggi primordiali dell’isola di Skye e delle Orcadi.... La Scozia è uno dei posti più selvaggi in assoluto… le lande battute dal vento e dalla pioggia fine che cade 300 giorni all’anno, la sensazione di viaggiare fuori dal mondo e dentro la storia a seconda dello stato d’animo sarà sempre presente, conoscendo un posto ai confini del mondo, poco abitato.

  • CAMMINO di SANTIAGO in bici... dal 19 agosto

    Santo Domingo della Calzada… e il miracolo del gallo e la gallina Attorno al 1300, una copia marito e moglie di Colonia, in pellegrinaggio a Santiago con il loro giovane figlio poco più che adolescente, ma molto sveglio a quel che pare, presero alloggio nella locanda del paese. La figlia della locandiera si invaghì del giovane, ma questi per timore dei genitori, resistette alle sue seduzioni. La giovane allora, per vendetta, nascose nel sacco di lui un vaso d’argento e alla sua partenza, lo accusò di furto. Catturato, fu condannato a morte per impiccagione. I genitori distrutti dal dolore ma p...

  • DOLOMITI ALTA VIA 4

    …da San Candido a Pieve di Cadore L'Alta Via delle Dolomiti n. 4, denominata "di Grohmann", è dedicata all'alpinista austriaco Paul Grohmann che a metà dell'800 scalò per primo alcune delle più importanti vette dolomitiche, quali i Tre Scarperi, la Croda dei Baranci, la Cima Grande di Lavaredo, il Cristallo, il Sorapiss e l'Antelao, e collega la zona delle Tre Cime con il bellunese. Punto di partenza è San Candido e di arrivo Pieve di Cadore. Questa traversata, svillupata lungo percorso di circa 85 km, percoribbili in 6 tappe, si addentra nelle alte montagne delle Dolomiti attraverso sentieri ...

  • ROUTE 66... mother road

    …mother road, la strada dei “disperati” di Steinbeck La United States Route 66 o Route 66 è una highway tra le prime di interesse federale;  fu aperta l'11 novembre 1926, anche se fino all'anno seguente non furono installati tutti i cartelli indicatori. All’inizio collegava Chicago alla spiaggia di Santa Monica attraverso Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, Nuovo Messico, Arizona e California per un totale di 3.755 km (2.347 miglia). La Route 66 fu la strada usata per la migrazione verso ovest, specialmente durante il dust bowl, e supportò l'economia delle comunità attraverso le quali...

  • GR 20 NORD in Corsica...

    …la Grande Randonnee da Vizzavona a Calenzana… una mazzata! Il GR 20 Nord è la parte più difficile della Randonnee; pur essendo sempre “camminabile” l’ambiente severo ed alcuni passaggi ne fanno un trek per esperti. Una opportunità per misurarsi con le fatiche, con i silenzi e le atmosfere della natura primordiale. Un trek per guardare a fondo anche dentro se stessi.

  • Lungo la LOIRA... da Nevers a Nantes

    …terra di vigne e castelli Da Nevers a Nantes lungo le sponde del fiume più affascinante e "storico" della Francia, immersi in una natura dove passeggiavano re e regine...

  • MARE e MONTI Nord in Corsica...

    …da Calvi a Cargese Questo itinerario si snoda tra costa e quote di poco superiori ai 1000 metri, toccando gli ambienti più belli della costa nord-occidentale. Il mare e le montagne sono presenti insieme. Il tracciato del trekking si trova quasi interamente all'interno del Parco naturale regionale che esiste dal 1971 con il doppio intento di proteggere il territorio e favorire lo sviluppo di un'economia rurale legata a un turismo rispettoso dell'ambiente.

  • SPAGNA VERDE...Galizia, Asturie, Cantabria

    …la Spagna Verde Galizia, Asturie, Cantabria e Paesi Baschi vantano alcuni degli spazi ecologici più preziosi e meglio conservati d'Europa. Paesaggi ricchi di contrasti, fiumi d’acqua salata, infinite tonalità di verde... Un litorale lungo più di 2000 chilometri, scogliere, montagne, boschi, fiumi e spiagge, profonde gole e valli… Sebbene presentino elementi comuni, ognuna di queste regioni possiede una personalità propria e vale la pena di conoscerle una per una. La diversità dei paesaggi e la ricchezza ecologica non vi deluderanno. Vi inviamo quindi a esplorare attivamente le alternative che...

  • La VIA del BLUES... lungo il Misssissippi

    Da Chicago a New Orleans passando da Memphis e Nashville… Blues deriva dall'espressione "to have the blue devils" (letteralmente: avere i diavoli blu) col significato di "essere triste, agitato, depresso". L'espressione, attestata nella lingua inglese a partire dal XVII secolo, si riferiva in origine allo stato allucinatorio che segue alle crisi di astinenza da alcool. All'epoca "blue" era un sinonimo gergale di "ubriaco" e per questo motivo le leggi che vietavano la vendita di alcolici la domenica erano indicate come "Blue laws". Verso la fine del 1700, un ballo di coppia lento diffuso nelle ...