ABBAZIA di SAN COLOMBANO a Bobbio, uno dei Borghi più Belli d’Italia …sulle orme dei santi irlandesi, nel giorno dell’antica festa delle luci

Viaggio nella Storia d'Europa  Emilia Romagna

Bovium, Bobbio, prende nome dal torrente che scende dal Monte Penice, saltus Boielis in latino. Il toponimo boiel è di origine celtico-ligure e connesso alla stirpe gallica dei Boi che subentrarono ai Liguri nella zona tra il V e il IV secolo a.C.. 14 a.C., i Romani s’insediano sulla sponda sinistra del fiume Trebbia, in una zona ricca d’acqua abitata sin dall’epoca neolitica da Liguri e Celti. 614, arriva dall’Irlanda il monaco eremita Colombano, che riceve il territorio dal re longobardo Agilulfo e dalla regina Teodolinda. Bobbio controlla la via del sale che da Piacenza lungo la Val Trebbia raggiunge Genova, caposaldo dei Bizantini. Colombano vi fonda un monastero benedettino restaurando la chiesetta di San Pietro, ma muore l’anno dopo. A reggere la comunità si alternano, con l’incarico di Abati, vari monaci seguaci del Santo; intorno al convento, che nel 643 conta già 150 monaci, sorgono le prime case abitate da civili. 774, Carlo re dei Franchi s’impadronisce di Pavia e pone fine al regno longobardo; i monaci sono ben visti anche dai Franchi, perché Bobbio apre loro la strada verso la Liguria. Bobbio diventa monastero imperiale e un potentissimo feudo che possiede beni in tutta l’Italia del nord; nel IX secolo l’abate Agilulfo fa costruire la basilica proto-romanica. 1014, l’Abate ottiene la giurisdizione episcopale e nasce così la diocesi autonoma di Bobbio, che da borgo monastico sale al rango di città episcopale; nei primi tempi vescovo e abate sono la stessa persona, poi le due cariche sono affidate a persone diverse e le lotte intestine tra abate e vescovo, aggiunte ai conflitti derivanti dai nuovi soggetti nascenti, i Comuni, portano la città al declino. 1230, Piacenza occupa Bobbio che si orienta verso l’ambito di influenza pavese. 1387, il borgo è dato in feudo ai Dal Verme, i quali lo tengono, salvo brevi interruzioni, fino alla metà del XVIII sec. quando, in seguito alle Guerre di Successione, passa ai Savoia; da questo momento la storia di Bobbio s’identifica con quella dello Stato Sabaudo.

Dettaglio

VISITA al borgo di Bobbio e all’Abbazia di San Colombano, con le reliquie del santo irlandese … Trasferimento a Piacenza… Piazza Cavalli, Duomo, Sala dei Teatini …
1 giorno
Per tutti
pulmino 9 posti
da 5 a 8 persone
€ 12,00
accompagnatore, assicurazione, spese fisse

Partenze

Non sono al momento previste partenze per questa destinazione. Ti invitiamo a contattare la segreteria per maggiori informazioni!